Giochi da tavolo, Warhammer 40.000: la Guardia della Morte e il Primarca Mortarion

Parliamo di un'altra Legione del Caos, la Guardia della Morte nel gioco da tavolo di Warhammer 40.000: ecco il Primarca Mortarion.

nurgle

Warhammer 40.000 - Dopo aver parlato della Stirpe dei Mille, oggi tocca alla Legione del Caos nota come Guardia della Morte, facente parte del gioco da tavolo Warhammer 40.000. Si tratta di una legione di Space Marine del Caos guidati dal Primarca Mortarion, attualmente diventato un Principe Demone che domina un mondo dove peste e malattia dilagano. Seguaci del Dio Nurgle, il loro mondo attuale assomiglia parecchio al pianeta Barbarus, precedentemente loro casa nel Materium e ora distrutto. Cominciamo dunque col conoscere meglio il Primarca Mortarion.

Warhammer 40.000: la Guardia della Morte e il Primarca Mortarion


Sappiamo tutti dell'origine degli Space Marine e della scomparsa dei loro Primarchi. Ecco che il Primarca Mortarion atterrà con la sua capsula sul mondo di Barbarus, in mezzo a un campo di battaglia pieno di feriti e morti. Barbarus era un pianeta completamente avvolto da una nebbia tossica: il Signori della Guerra vivevano sulle montagne, mentre gli esseri umani (lì giunti millenni prima) vivevano in conche nel terreno, sotto la nebbia, vittime della paura e dell'ignoranza.

Il più potente fra i Signori della Guerra udì gridare il neonato Mortarion e cominciò a cercarlo. Subito volle uccidere quel bambino, ma si rese subito conto che nessun essere comune poteva respirare a quella quota e neanche piangere. Ecco che allora salvò il piccolo Mortarion dal campo di battaglia e lo adottò come figlio chiamandolo Mortarion, il Figlio della Morte. Il Signore della Guerra addestrò il Primarca a perfezione, per lui fece costruire un muro in acciaio e lì andò a vivere col bambino. Mortarion imparò ad andare in battaglia, ma era pur sempre un umano e voleva scoprire chi vivesse sotto le nebbie. Così un bel giorno fuggì e il Signore della Guera lo maledisse: se fosse tornato, sarebbe stato subito ucciso.

Mortarion ritrovò così la sua gente e capì che per i Signori della Guerra gli umani erano solo bestie: decise così di fare giustizia. All'inizio gli umani faticarono ad accettare Mortarion a causa della sua pelle pallida e degli infossati occhi con orbite violacee, ma lui perseverò. Un giorno un Signore della Guerra minore giunse al villaggio per una razzia. I contadini cercarono di opporsi, ma non avevano armi. Stavano per avere la peggio quando arrivò Mortarion: con la sua falce attaccò il nemico, il quale fuggì. Ma Mortarion non gli diede scampo ed ecco che lo uccise, venendo così acclamato dai suoi concittadini.

Mortarion decise così di insegnare a combattere agli abitanti del villaggio, le persone venivano da lontano per imparare da lui. Anche Mortarion cominciò a viaggiare di paese in paese, il numero di seguaci aumentava, solo che gli umani non potevano ancora sopravvivere alle nebbie. Ecco che allora decise di reclutare gli umani più forti, li addestrò di persona, fece costruire per loro armi e armature e creò una maschera antigas.

Grazie al duro lavoro di Mortarion, il successivo attacco dei Signori della Guerra venne respinto: Mortarion condusse la sua Guardia della Morte sulle montagne e massacrò tutti coloro che si opponevano a lui. La maschera antigas venne continuamente migliorata: il fatto che i suoi uomini fossero continuamente esposti alla nebbia letale, li rese molto resistenti. Fino a che non rimase l'ultima roccaforte da conquistare.

Foto | 38395113@N02

  • shares
  • +1
  • Mail