Il cubo di Rubik diventa Puzzle Facade, il rompicapo interattivo

Il cubo di Rubik diventa 3d nel rompicapo interattivo ideato dallo studente spagnolo Javier Lloret.

cubo-di-rubik-puzzle-facade

Il cubo di Rubik ha fatto scuola tra i puzzle anni 80 e ancora oggi raccoglie schiere di maniaci appassionati di giocattoli vintage. Personalmente sono affascinata dal cubo multicolore anche se non sono mai stata un drago nel risolverlo. Tra gli artisti ci sono molti fan del Cubo come l’artista e designer spagnolo Javier Lloret uno studente che ha trasformato l'Ars Electronica Center di Linz in un puzzle 3D interattivo chiamato Puzzle Facade.

Risolvere il gioco in velocità è la meta più ardua (il record mondiale è 5,5 secondi), ma l'artista questa volta ha ragionato "in grande". Il game è comandato a distanza tramite un cubo 3D che viene ruotato e ricorda molto il cubo di Rubik anche se le parti non sono colorate, ed ha all'interno dei componenti elettronici.

Le informazioni vengono inviate via bluetooth a un computer che esegue il software Puzzle Facade cambiando luci e colori sulla facciata dell’edificio, come se a ruotare fosse il classico cubo di Rubik colorato e in plastica.

Non è la prima volta che gli artisti traggono ispirazione dal famoso giocattolo e si ingegnano ricreando il rompicapo nello spazio urbano. Questa volta Javier Lloret invita i passanti a prendere parte al rompicapo. Una vera e propria esperienza interattiva nella città austriaca di Linz. Sarebbe bello fare un giretto da quelle parti per mettersi alla prova... Qui trovate il video del progetto.

[Via PuzzleFacade]

  • shares
  • Mail