Magic The Gathering - Magic2012: analisi degli artefatti e delle terre non base

Pentavus MTG Magic The Gathering M12

E finiamo il nostro lunghissimo viaggio all'interno di Magic2012 con gli artefatti e le terre non base che, diversamente dalle carte "colorate", hanno bisogno di un'analisi "a se stante"...

Infatti, come tutti i giocatori di Magic The Gathering sanno, gli artefatti e le terre non base possono "virtualmente" essere inseriti in tutti i mazzi quindi, essendo carte "multiuso", la Wizards of the Coast tende sempre a "centellinare" la potenza di queste usando molta cautela sia nelle ristampe che nell'inserimento di nuove carte. Però l'artefatto forte ci vuole sempre e così, per forza di cose, i ragazzi della Wizards hanno deciso di inserire Solemn Simulacrum in Magic2012 che, tra le nuove ristampe, è di sicuro l'unica carta "degna di nota". Deludono molto anche le nuove uscite di cui, purtroppo, solo la "combo" formata da Throne of Empires/Crown of Empires/Scepter of Empires è realmente utile (ma macchinosa e, soprattutto, molto "costosa" a livello di mana). E le terre? Anche qui grande delusione: la Wizards ha deciso di ristampare le terre di Magic2010 che, come ricorderete, sono le famose "dual" che entrano sTAPpate solo se, sul campo di gioco, è presente una terra base del tipo indicato. Interessante ma un po' dispendiosa (in termini di attivazione d'abilità) Buried Ruin, l'unica nuova terra non base presente nel set.

Ora, amici di Toysblog, sapete davvero tutto su Magic2012 che, ricordiamo, sarà il nuovo "standard" nei tornei T2 da qui ad un anno. E domani, come abbiamo sempre fatto per l'uscita di un nuovo set di Magic The Gathering, apriremo un sondaggio per sapere se vi piace o meno Magic2012!

[Via MTGSalvation]
[Immagini Magiccards.info]

  • shares
  • Mail