Greenpeace vs Barbie: la Mattel promette di lavorare su packaging ecosostenibili

Greenpeace vs Barbie: secondo round. Qualche giorno fa vi abbiamo raccontato della campagna di Greenpeace contro la Mattel, accusata di usare carta ricavata dalle foreste pluviali per produrre i packaging di Barbie. La Mattel era stata costretta a chiudere i commenti sulla pagina di Facebook di Barbie, per evitare ulteriori polemiche ben difficili da gestire. Sempre via Facebook nei giorni scorsi Mattel ha risposto a Greenpeace. Prima ha detto di aver avviato un'indagine sul caso e di aver fatto una pressione sulla Asia Pulp and Paper, che fornisce i materiali per i packaging, per evitare che in futuro usi carta derivata dalle foreste pluviali. Inoltre, Mattel ha promesso di lavorare su packaging ecosostenibili, impegnandosi a sviluppare una politica contro la deforestazione a cui si dovranno attenere tutti i fornitori.

Questo non basta a Greenpeace, i cui rappresentanti affermano: "È un progresso ma non ci siamo ancora. Senza mettere in atto una politica per proteggere le foreste pluviali l'indagine non ha sostanza e il problema non è ancora stato risolto. La nostra campagna continua e Ken ancora non vuole rimettersi con Barbie". Speriamo che Barbie e Ken possano tornare assieme al più presto...

[via Environmental Leader]

  • shares
  • Mail