Metropolis II: la pista di Hot Wheels che sfrecciano diventa arte

L'artista americano Chris Burden è una leggenda vivente nel mondo dell'arte cinetica e la sua opera più recente, Metropolis II, è a dir poco stupefacente. Si tratta di una scultura enorme con più di 1200 macchinine che sfrecciano senza sosta e curvano con una precisione millimetrica per poi riprendere velocità sui rettilinei.

La scultura è composta oltre che dalle Hot Wheels, da 18 piste, 13 trenini, binari, all'interno di un paesaggio, fatto di edifici costruiti con costruzioni in legno e blocchetti Lego. Sembra di essere su di un autostrada di Los Angeles dove il traffico e il rumore assordante sono i protagonisti. Il talento di Chris e la nostalgia per le automobiline sono un mix vincente....è una scultura che ipnotizza. Il video è stato realizzato nel 2009 presso lo studio dell'artista a Topanga in California.

  • shares
  • Mail