Magic 2010: completato lo spoiler!

MTG 2010 Logo

Finalmente abbiamo un quadro completo sul prossimo core set di Magic The Gathering che, abbandonata la classica numerazione, da oggi in poi sarà semplicemente conosciuto con il nome di Magic e l'annata in corso (2010, 2011 e così via).

Sul sito MtgSalvation abbiamo scovato tutte le 250 carte che andranno a comporre questo nuovo set base e, a parte le ristampe (di cui vi abbiamo parlato un po' di giorni fa), sono le nuove carte a dare spunti interessanti. Ma andiamo con ordine e cerchiamo di capire quali e soprattutto quante carte sono veramente giocabili in Magic 2010. E iniziamo proprio con quelle che molti giocatori aspettavano con ansia (soprattutto i giocatori del formato esteso): le nuove terre doppie.

Chi si aspettava la ristampa delle fetchland (o comunque qualcosa di molto simile) rimarrà deluso, perché per il momento la Wizards Of The Coast non sembra intenzionata a riproporre le famose (e fortissime) terre di Onslaught.

Di contro però, questo nuovo ciclo di cinque terre si dimostra abbastanza interessante e, se coadiuvate da un buon impianto di mana, le nuove land saranno di sicuro giocate anche in esteso. In pratica queste terre funzionano così: in base al mana che esse producono, queste sono associate al tipo di mana che la terra produce (per esempio nero e blu) e, se in gioco abbiamo una palude o un'isola, questa entrerà in gioco STAPpata. Di contro, se non abbiamo nessun tipo di terra specificato nella carta in gioco, dovremo far entrare nel campo di battaglia la terra TAPpata. La meccanica è un po' lenta e sconveniente, ma due mana colorati diversi in una terra possono far sempre comodo...

Un'altra carta che sicuramente farà il suo "sporco lavoro" è il Great Sable Stag, creatura 3/3 incounterabile con protezione dal nero e dal blu. Oltretutto, costa solo 1 mana incolore e 2 mana verdi, quindi (nella peggiore delle ipotesi) entrerà nel campo di battaglia già al terzo turno! Davvero una carta ostica per tutti i giocatori di Faeries (e non solo)...

Da segnalare anche il Goblin Chieftain (una specie di piccolo Goblin Warchief, ma che al posto di far pagare i goblin un mana incolore in meno gli dona rapidità e +1/+1), Honor of the Pure (fortissimo incantesimo bianco che, al costo di un mana incolore e uno bianco, dona a tutte le creature bianche che il giocatore controlla un bel +1/+1), Mold Adder (creatura 1/1 verde che entra in gioco pagando solamente un mana verde, ma che prende tanti segnalini +1/+1 per quante magie blu o nere gioca l'avversario) e Cemetery Reaper (creatura nera 2/2 che dona +1/+1 a tutti gli zombie che il giocatore controlla e che, al costo di due mana incolori e uno nero, permette di esiliare una creatura avversaria e di mettere una pedina zombie 2/2 in gioco sotto il proprio controllo).

Potete vedere lo spoiler completo da qui.

[Via MtgSalvation]

  • shares
  • Mail