Il serpente di Rubik se il cubo non basta

rubik-serpente

Se date un'occhiata in giro, tra le mani dei bambini delle elementari c'è spesso un passatempo diventato piuttosto trendy. Parlo del Rubik's Snake -o Rubik's Twist- che capita di mettere nello zaino della scuola per passare un po' di tempo durante la ricreazione o lanciare sfide ai compagni.

Sì perchè l'architetto ungherese Erno Rubik non ha inventato solo il cubo, il passatempo più cult degli anni '70 e '80, ma anche il serpente, un puzzle 3D creativo e che permette di creare svariate forme, la linea retta e un numero lunghissimo di animali. E' composto da ventiquattro prismi di forma identica collegati, mediante bulloni a molla. I prismi possano essere intrecciati, ma non separati.

Le soluzione sono diverse e non c'è fine al gioco se ci si mette un po' di immaginazione. Girando i triangoli si possono creare forme fantasiose. I bambini, ma non solo, possono organizzare sfide pomeridiane e in poche mosse dare vita alla palla, al cigno, alla giraffa, al cane, alla tartaruga, al cane. Lo trovate in tutti i negozi di giocattoli a 10 euro -e online-. Se volete mettervi alla prova cliccate sul sito di Tom e Eric dove trovate informazioni sulla tecnica da utilizzare, e le istruzioni per realizzare forme e figure semplici e più complesse. Se non siete mai riusciti a risolvere il Cubo, potrete riuscire con il Serpente.

  • shares
  • Mail