Animaris Imperio: gli animali meccanici di Theo Jansen tra arte e modellismo

Animaris Imperio: gli animali meccanici di Theo Jansen
Recentemente è stato presentato a Tokio per celebrare i 10 anni della rivista di divulgazione scientifica Otona no Kagaku l’ultimo nato, è il caso proprio di dirlo, della famiglia degli Animali da Spiaggia (Strandbeest) dell’artista/ingegnere Theo Jansen, Animaris Imperio.
I progetti di Jansen sono grandi e affascinanti automi creati con materiali poverissimi, tubi in PVC, tela, bottiglie di plastica tenuti assieme con fascette e nastro adesivo. irti di sottili gambe per camminare e creste di stoffa per raccogliere l’aria, si muovono con una strana grazia barcollante spinti dal vento che soffia sulle spiagge olandesi come se fossero giganteschi ma fragili insetti preistorici. Jansen dice dei propri lavori che i confini tra arte e ingegneria esistono solo nelle nostre menti, e in lui questo principio prende forma e diventano straordinarie macchine giocose, ed anche, per il piacere dei modellisti, dei bellissimi kit.
theo jansen gakkenAnimaris Imperio è l'ultimo di tre kit realizzati da Gakken, una casa editrice giapponese fondata nel 1947 da Hideto Furuoka, che produce oltre a riviste ( tra cui Otona no Kagaku, "Scienza per adulti") anche giocattoli educativi. I kit ( Strandbeest, Rhinoceros e ora Animaris) sono composti dalla scatola di montaggio con le parti in abs gialla, la rivista con le informazioni su Jansen, diversi tips sulla creazione e la personalizzazione del modello, le istruzioni per il montaggio e per finire un manga. Queste confezioni un vero e proprio regalo per gli occhi e l'intelligenza, si trova in rete sull' e-commerce di Jbox, e in Maker Shields al prezzo di 54,99 dollari per Strandbeest e 49,99 per Rhinoceros. Animaris è previsto in uscita per metà dicembre.

  • shares
  • Mail