Return to Ravnica, analisi degli artefatti e delle terre non base

Finisce oggi la lunghissima analisi di tutte le carte stampate in Return to Ravnica, nuova espansione di Magic the Gathering e primo set del ciclo dedicato alle gilde di Ravnica. Ovviamente oggi parleremo di artefatti e terre non base, le uniche tipologie di carte che non abbiamo ancora trattato nella nostra analisi...

Partiamo con gli artefatti: a parte la ristampa del temibile Pithing Needle (i giocatori del vecchio esteso sicuramente se lo ricorderanno bene, visto i danni che provocava ad un sacco di deck, Affinity compreso), abbiamo un ciclo di cinque keyrune (una per ogni gilda) che, al costo di tre mana incolore ognuno, possono sia essere tappati per produrre mana della fazione a cui appartengono e sia, pagando la combinazione della gilda, diventare creature con svariate abilità. Niente di eccezionale, ma possono avere un loro perché in casual game...

Carina per il mana balance la Chromatic Lantern, artefatto a costo 3 che ci permetterà di assegnare ad ogni terra che controlliamo la possibilità di generare un mana di qualsiasi colore e, come se non bastasse, tappando lo stesso artefatto possiamo aggiungere un ulteriore mana colorato alla nostra riserva. Peccato che 3 sia un costo molto pesante perché, se fosse costato 1 in meno, sarebbe diventata una carta da tenere molto in considerazione...

Discorso diverso per le terre dove, a parte la ristampa delle famose dual lands (date un'occhiata alle nuove illustrazioni, perché sono davvero bellissime), troviamo solo una carta veramente utilizzabile: Grove of the Guardian. Questa terra non base, oltre a produrre un mana incolore se TAPpata, ci da la possibilità di mettere sul campo di battaglia un elementale 8/8 con vigilance sul campo di battaglia...anche se, per farlo, dovremo pagare 3 mana incolore, uno bianco e uno verde più, oltre al sacrificio del Grove of the Guardian, tappare ben due creature che controlliamo! Un costo veramente pesante, ma in late-game potrebbe dire la sua...forse!

Si conclude, quindi, il nostro "viaggetto esplorativo" di Return to Ravnica anche se, come sempre, vi daremo qualche giorno di tempo per "testare" le nuove carte per poi, con un sondaggio, capire quanto vi è piaciuta questa nuova espansione di Magic the Gathering!

via | MTGSalvation

  • shares
  • Mail