Return to Ravnica, analisi delle carte multicolore ed ibride (seconda parte)

Continua il nostro "viaggio" all'interno delle gilde di Return to Ravnica...viaggio che, come sapete, riprende oggi con la seconda parte dell'analisi delle carte multicolor ed ibride di questa nuova espansione di Magic the Gathering.

Incominciamo subito parlando della combinazione bianco/verde dei Selesnya, una delle gilde più "popolose" di Return to Ravnica! Perché ho specificato proprio "popolose"? Beh, perché a parte un paio di carte (tra cui spicca Selesnya Charm, un buon istantaneo a costo uno verde e uno bianco che ci permetterà di scegliere ben tre effetti tutti molto interessanti), i Selensya sono presenti nel set con un numero di creature veramente elevato...e sono quasi tutte fortissime!

Segnatevi queste carte: Armada Wurm (wurm 5/5 con travolgere che, al costo di due mana incolore, due bianchi e due verdi, entra sul campo di battaglia "insieme" ad un altro token Wurm 5/5 travolgere), Loxodon Smiter (creatura 4/4 dal costo irrisorio di un mana incolore, uno verde e uno bianco che, oltre a non poter essere counterizzata, può essere giocata "gratis" se un'abilità dell'avversario ci obbliga a scartarlo dalla mano) e Centaur Healer (centauro 3/3 che, allo stesso costo del Loxodon Smiter, entra sul campo di battaglia regalandoci 3 punti vita) saranno sicuramente giocate dai mazzi bianco/verde aggressivi che, probabilmente, grazie ai Selensya ritroveranno qui nuovo vigore!

Arrabbiatissimi sono invece i Rakdos che, con un paio di carte veramente letali, aggiungono nuova potenza di fuoco (e di controllo) alla loro minaccia. Carte come Dreadbore (stregoneria distruggi creatura dal costo di uno rosso e uno nero che, caso più unico che raro, ci può dare la possibilità di distruggere anche un planeswalker avversario), Havoc Festival (incantesimo dal costo pesantissimo di quattro mana incolore, uno rosso e uno nero che, oltre a "stoppare" qualsiasi effetto di cura su di noi e sugli avversari, farà perdere ad ogni giocatore metà vita all'inizio di ogni mantenimento), Rakdos's Return (stregoneria dal costo di uno rosso, uno nero ed X dove, per ogni mana pagato con X, potremo togliere sia i punti vita che le carte del nostro avversario) e Slaughter Games (stregoneria dal costo di uno nero, uno rosso e due incolore che, oltre a non poter essere neutralizzata, ci permetterà di nominare una carta dell'avversario e di esiliarla dal gioco cercando, oltre che dalla mano, anche dal grimorio e dal cimitero dell'avversario ) saranno delle vere e proprie "insidie" che, se ben contestualizzate, daranno parecchio filo da torcere a tutti! Bella anche la carta creatura ibrida Rakdos Cackler che, al costo di uno rosso o uno nero, può diventare un 2/2 a costo uno se, quando castato, il giocatore sceglierà di attivare l'abilità Unleash...

Concludiamo con gli Izzet che, grazie alla loro combinazione particolare (rosso e blu), riservano sempre tante sorprese: Hypersonic Dragon (drago 4/4 con volare e rapidità che, al costo di tre mana incolore, uno blu e uno rosso, ci permetterà di giocare le nostre stregonerie come se avessero flash), Counterflux (counterspell non neutralizzabile con overload, ma dal costo di due blu e uno rosso), Epic Experiment (stranissima stregoneria dal costo di uno rosso e uno blu con X, dove per ogni mana pagato con X possiamo girare X carte dal nostro grimorio e castare gratuitamente carte con X pagandone, però, il costo di mana "cumulativo") e Goblin Electromancer (creatura 2/2 che ci permetterà di pagare 1 mana incolore in meno per stregonerie e istantanei che controlliamo) sono carte molto interessanti, ma dall'uso abbastanza macchinoso e "prevedibile". Ben più pericolosa l'ibrida Nivmagus Elemental che, al costo di uno rosso o uno blu, è un 1/2 che può essere "pompato" con X segnalini +1/+1 per ogni istantaneo o stregoneria che decidiamo di esiliare.

E si conclude qui il lunghissimo speciale sulle carte multicolor e ibride, ma abbiate ancora un po' di pazienza perché, domani, parleremo degli artefatti e delle terre di Return to Ravnica!

via | MTGSalvation

  • shares
  • Mail