Return to Ravnica, analisi del colore verde

L'aggressività momentaneamente "persa" dal rosso di Return to Ravnica l'ha guadagnata il verde che, anche grazie ad un paio di carte molto interessanti, si presenta ai giocatori di Magic the Gathering come un colore sempre più competitivo!

A parte l'immancabile, pesantissimo, creaturone della situazione (l'enorme Worldspine Wurm, 15/15 travolgere dal costo di ben undici mana di cui tre colorati che, se finisce in un cimitero dal gioco, oltre ad essere rimischiato nel mazzo ha la "capacità" di lasciare sul campo di battaglia tre token 5/5 wurm con travolgere), il verde di Return to Ravnica presenta molte carte creatura che sono praticamente perfette per le partite di causal game, formato sempre più apprezzato dai giocatori di MTG.

Ma ci sono parecchie sorprese anche per i fans dei formati constructed che, con alcune piccole "soluzioni" introdotte nel set, potranno arricchire i loro mazzi con un paio di meccaniche interessanti. Curioso il Mana Bloom, incantesimo dal costo uno verde e X dove, per ogni mana pagato con X, possiamo inserire tanti counter che varranno come un mana di qualsiasi colore alla nostra riserva. Ma c'è un ma...nonostante l'ottima pensata di farcelo riprendere in mano qualora i counter finiscano, il Mana Bloom può generare solo un mana a turno e questa cosa, seppur buona, ne delimita molto le potenzialità. Cattivissimo il Wild Beastmaster, creatura dal basso costo (tre mana, di cui uno verde) e dalle enormi capacità: qualora il Wild Beastmaster si unirà alle creature attaccanti, le altre creature prenderanno tutte un +X/+X, dove X è la forza del Wild Beastmaster. Peccato che lui sia un 1/1 quindi, se volete fare del male all'avversario, dovete cercare di "pomparlo" in qualche maniera!

Carine un paio di user con Populate (tenete d'occhio Druid's Deliverance, istantaneo dal costo di uno incolore e uno verde che, oltre a prevenire il danno da combattimento inflitto nel turno in cui è giocato, ci permetterà di eseguire l'abilità di cui sopra), mentre sono meno intriganti le creature con Scavange che, sono sicuro, con le prossime espansioni potrebbero diventare molto più pericolose. E così, finita la cernita dei colori base di Return to Ravnica, la settimana prossima andremo ad analizzare molto bene le multicolor e le hybrid card, fiore all'occhiello di quest'espansione!

via | MTGSalvation

  • shares
  • Mail