Tetris, il videogioco compie 30 anni

Il 6 giugno 1984 nasceva nei laboratori informatici di Mosca il Tetris

A visitor plays the video game Tetris (1984) during an exhibition preview featuring 14 video games acquired by The Museum of Modern Art (MoMA) in New York, March 1, 2013. The MoMA acquired 14 video games entering its collection as part of an ongoing research on interaction design. AFP PHOTO/EMMANUEL DUNAND (Photo credit should read EMMANUEL DUNAND/AFP/Getty Images)

La Guerra Fredda e l’affannosa competizione tra Usa e Urss ha portato - tra le altre cose -  alla nascita di uno dei giochi più famosi al mondo: il Tetris. Videogame che oggi, 6 giugno, compie 30 anni.

Tetris – il cui nome deriva da “tetramino” – è un videogioco di logica inventato dal programmatore russo Aleksej Pazhitnov. Il gioco nasce in seguito ad un errore: Pazhitnov, che stava lavorando su un progetto informatico di alto livello, ispirato dai pentamini (figure geometriche composte da 5 quadrati identici) mise alla luce questo videogioco dove, in pratica, bisognava combinare i pezzi una volta arrivati al fondo, in modo da far sparire la riga.

I vari pezzi del gioco di Tetris si chiamano tetramini, ciascuno composto da quattro blocchi; i tetramini cadono giù uno alla volta e il compito del giocatore è ruotarli e/o muoverli in modo che creino una riga orizzontale di blocchi senza interruzioni. Quando la riga è stata creata, i mattoni spariscono e i pezzi sovrastanti (se ce ne sono) cadono a formare nuove linee. Se si sbaglia, la riga rimane e bisogna creare nuove combinazioni per dissolverla ed evitare che si creino troppi livelli.

Così nasce Tetris, uno dei videogiochi più giocati al mondo anche perché, non avendo alcun brevetto, divenne disponibile per qualunque tipo di console e sistema operativo. La sua popolarità però la deve al Game Boy, verso la fine degli anni Ottanta. E’ considerato  uno dei dieci videogiochi più importanti di sempre.

BRIGHTON, ENGLAND - SEPTEMBER 30: A delegate plays a game of tetris on his mobile phone during the speeches on the fourth day of the Labour Party Conference on September 30, 2009 in Brighton, England. The Labour Party Conference enters its fourth day with debates on fairness and equality in Britain and keynote speeches from deputy leader Harriet Harman and schools secretary Ed Balls. (Photo by Oli Scarff/Getty Images)

 

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail