Giochi da tavolo, Warhammer 40.000: Cypher, il Primo dei Caduti degli Angeli Oscuri

Torniamo nel mondo del gioco da tavolo Warhammer 40.000: conosciamo meglio Cypher, il Primo dei Caduti degli Angeli Oscuri.

Giochi da tavolo - Warhammer 40.000: torniamo ancora una volta a parlare del gioco da tavolo Warhammer 40.000. Questa volta indaghiamo un po' uno dei personaggi più elusivi e affascinanti, stiamo parlando di Cypher, il Primo dei Caduti degli Angeli Oscuri. Certo, lui era il vice di Luther, ma fu lui il Primo dei Caduti, quello che trascinò nella rovina tutti gli altri membri dell'ordine rimasti su Caliban. Cypher è ovviamente un personaggio immaginario del gioco da tavolo Warhammer 40.000: la sua storia inizia con il suo reclutamento nello stesso anno in cui venne trovato l'uomo che sarebbe poi diventato il suo Maestro Capitolare, El'Jonson.

Giochi da tavolo, Warhammer 40.000: storia di Cypher, il Primo degli Angeli Oscuri Caduti


Warhammer 40k Cypher

All'inizio Cypher era un guerriero onesto e retto, molto abile in battaglia ed estremamente coraggioso nella mischia. Si distinse particolarmente sul pianeta Tritoius I e II, fu qui che grazie alla sua prova sul campo ottenne il grado di sergente. In particolar modo nella capitale di Tritoius I, Mersdlebla, si dimostrò un abile esploratore: qui fece avanzare sotto copertura la sua squadra e riuscì così a distruggere i generatori al termoplasma, cosa che consentì ai confratelli in orbita di bombardare la città. Il problema era che la squadra di Cypher si ritrovò sotto questo fuoco amico: tre di loro morirono, tutti gli altri vennero feriti, incluso Cypher che qui perse il braccio destro e venne gravemente menomato anche alla spalla sinistra attraversata da una scheggia.

Il risultato fu che i sopravvissuti vennero sì riportati alla base e curati, ma da quel momento Cypher cominciò a perdere la fiducia nei propri comandanti. E non gli si può dare torto. Il tempo passa e si arriva al periodo dell'Eresia di Horus: El'Jonson partì col grosso degli Angeli Oscuri per andare in aiuto dell'Imperatore, mentre Cypher rimase con Luther su Caliban. Luther fu posto a capo degli Angeli Oscuri rimasti a casa, cosa che lo fece rodere di invidia nei confronti di El'Jonson, mentre Cypher divenne il suo vice. Pare che fu Cypher il primo a mettersi in contatto con Horus, cosa che permise al Caos di corrompere tutti coloro che erano rimasti alla fortezza-monastero, Cypher per primo.

Horus però venne sconfitto e Cypher e un centinaio di seguaci decisero di fuggire. Cinque giorni dopo arrivò El'Jonson, il quale apprese della nascita degli Angeli Oscuri Caduti. Tornando a Cypher, pare che adesso vaghi per la galassia tentando di radunare gli Angeli Oscuri Caduti dispersi: il suo scopo è quello ci cercare di ricostruire il codice genetico per poter generare nuovi seguaci. Pare che in questo compito sia aiutato da una divinità caotica rimasta sconosciuta, qualcuno ipotizza che possa essere Malal.

Foto | Dave Larkin

  • shares
  • Mail