Giochi da tavolo: Warhammer 40.000, storia e origini

Che ne dite se oggi andiamo a parlare del gioco da tavolo Warhammer 40.000, parente di quel Warhammer Battle Fantasy di cui abbiamo già ampiamente dibattuto?

Dopo aver ampiamente dibattuto sul gioco da tavolo Warhammer Battle Fantasy, aver parlato di regolamento, eserciti dell'Ordine, Neutrali, eserciti della Distruzione, divinità e miniature, oggi è tempo di andare a conoscere l'altra versione di Warhammer, ovvero Warhammer 40.000. Sì, lo confesso, mi piacciono di più le ambientazioni fantasy rispetto a quelle sci-fi, tuttavia è innegabile che Warhammer 40.000 abbia una folta schiera di estimatori. Andiamo dunque a conoscere meglio questo gioco da tavolo.

Storia e origini di Warhammer 40.000


Warhammer 40000

Warhammer 40.000, noto anche come Warhammer 40K o wh40k, è un gioco da tavolo edito dalla Games Workshop. Come genere lo si può catalogare fra i wargame tridimensionali futuristici: si tratta di un gioco che si basa su miniature in scala 1:65 prodotte dalla Citadel Miniatures e che trae ispirazioni da diversi archetipi del mondo della fantascienza. Diciamo dunque che è il gemello sci-fi di Warhammer Battle Fantasy.

Ovviamente è dedicato a chi ama i giochi di strategia militari, senza dimenticare l'uso dei dadi, quindi ci va anche un po' di fortuna. La prima edizione risale al 1987 e venne chiamata Rogue Trader, con regole create da Rick Priestley. La seconda edizione arriva nel 1993, qui si cercò di rendere le battaglie più grandi e più comode da giocare. A partire da questa versione vediamo all'opera Andy Chambers, mentre arrivano gli Space Marine e gli Orki. La terza edizione è del 1998, anche qui si ampliano le battaglie per permettere ai giocatori di avere eserciti ancora più numerosi. Qui fanno la loro compara nuovi Space Marine e gli inediti Eldar Oscuri. Arriviamo nel 2004 con la quarta edizione, praticamente identica alla precedente, le liste degli eserciti sono le medesime.

2008, quinta edizione: qui i veicoli sono più robusti e si dà maggior importanza alle truppe, da adesso in poi spetterà a loro conquistare gli obiettivi quindi gli eserciti non potranno più ignorarle. Giugno 2012, arriva la sesta edizione in due versioni: manuale singolo con largo spazio al background e mini sezioni dedicate alla pittura delle miniatura o versione in scatola nota come Oscura Vendetta, dove trovate gli Angeli Oscuri e gli Space Marine del Caos, oltre ad un piccolo manuale dedicato esclusivamente alle regole di gioco e svariati accessori.

24 maggio 2014: esce la settima edizione di Warhammer 40.000 sotto forma di cofanetto con tre volumi, Una Galassia di Guerra (dedicata a chi si occupa di dipingere le miniature o a chi fa solo collezionismo); Millennio Oscuro, qui si parla maggiormente dell'ambientazione di gioco; Regolamento, manuale con le regole di gioco.

Foto | Ermwhat

  • shares
  • Mail