Game of Thrones: le statue dei tre draghi di Daenerys Targaryen

Dal mondo di Game of Thrones, ecco arriva le statue dei tre draghi di Daenerys Targaryen, Nata dalla Tempesta, Madre dei Draghi, la Non Bruciata.

Siamo attualmente orfani di Game of Thrones: la quarta stagione è finita, Tyrion ha dato i suoi auguri per la Festa del Papà a Tywn Lannister, Stannis ha fatto misteriosamente capolino alla Barriera (misteriosamente per chi non ha letto i libri) e, sob, sob, Daenerys è stata costretta ad imprigionare i suoi draghi (almeno due, Drogon col cavolo che si fa acchiappare). E' che i draghi sono draghi, difficile sopprimere i loro istinti, ma non trovate che comunque sia siano adorabili queste statue dei tre draghetti di Daeneyrs?

Le statue dei tre draghi di Daenerys Targaryen


I tre draghi di Daenerys Targaryen di Game of Thrones

I tre draghi di Daenerys Targaryen di Game of Thrones


Inutile dire che la HBO sta sfruttando a dovere la saga di Game of Thrones e in attesa della quinta stagione o di un nuovo romanzo di George R.R. Martin... sì, d'accordo, non speriamoci troppo, ecco che arrivano queste bellissime statue dedicate ai tre draghi di Daenerys Targaryen. Qui i tre draghi sono ritratti ancora nelle vesti di cuccioloni, sono realizzati in polystone e sono davvero molto accurati. Il costo delle statue è di 39 dollari ciascuna, pari a circa 28 euro e rotti e dovrebbero già essere in vendita.

Come possiamo vedere, sono stati rispettati i colori dei draghi visti nel telefilm: Rhaegal è verde, Drogon è nero e Vyserion è rosso (nei romanzi uno è avorio e oro, uno verde e bronzo e uno nero e rosso, dipende dalle sfumature). I tre draghi nascono quando Daenerys entra nella pira funebre eretta in onore di Drogo (le uova le erano state donate come regalo di nozze da magistro Illyrio). Ma al posto di bruciare viva, ecco che si rivela essere la vera discendente dei draghi, Daenerys emerge dalla pira illesa e con tre draghi in braccio, schiusi dalle uova grazie all'intenso calore. Daenerys decide così di chiamare i suoi tre draghi Vyserion, Rhaegal e Drogon, in onore dei suoi fratelli, del figlio che non ha potuto avere e del marito defunto. Diciamo che i tre draghi da cuccioli sono dei teneroni, ma crescendo tirano fuori l'aggressività tipica dei draghi: all'inizio depredano greggi e mandrie, ma alla fine Drogon arde viva una bambina e allora Daenerys decide di rinchiuderli. Peccato che riesca a rinchiudere solamente Vyserion e Rhaegal, Drogon è troppo furbo per farsi prendere. E meno male che non rinchiude Drogon, questo le salverà la vita, oltre al fatto che i draghi non rimarranno rinchiusi per molto tempo. Ma niente spoiler, giusto?

Per altre notizie dal mondo di Game of Thrones, non dimenticate di seguire i nostri amici di TvBlog.

  • shares
  • Mail