SlotMob, il biliardino al posto delle slot machine

Una campagna nazionale per sensibilizzare sul grave problema del gioco d'azzardo e della ludopatia in Italia.

Il gioco d'azzardo in Italia è un vero problema, così come la ludopatia, l'ossessione nei confronti di queste macchinette di cui si diventa irrazionalmente schiavi. Ma il gioco d'azzardo è un problema che si può risolvere. Qualcuno infatti ha trovato una valida alternativa, quella cioè di promuovere nei bar giochi meno dannosi di una slot machine, meno dispendiosi e che aumentano l'interazione sociale: come il biliardino.

Il progetto si chiama Slotmob ed è una campagna nata a nel 2013, promossa da vari esponenti della Società Civile, per combattere l'esponenziale problema del gioco d’azzardo legalizzato che sta dilagando in Italia.

L'idea è semplice, ma geniale: si decide di diventare assidui consumatori del bar che ha deciso di dire no alle slot machine, attraverso una colazione o aperitivo in cui si partecipa in centinaia. Premiare con la fedeltà il gestore del bar, perchè "in fondo - scrivono in un comunicato - se da oggi scegliessimo di acquistare solo nei bar senza Slot, il problema sarebbe già risolto: nessun barista sarebbe disposto ad offrire sul mercato un prodotto che nessuno domanda. E’ la logica del mercato, ma utilizzata per scopi etici".

Real Madrid UEFA Champions League Final Media Day

La campagna - che ha già visto l'adesione di 50 città e 150 associazioni - propone in ogni bar "slot free" tante valide alternative di gioco, utili anche per sensibilizzare la cittadinanza sul problema del gioco d'azzardo: si va dai biliardini ai giochi da tavolo, si organizzano giochi di gruppo e le associazioni e i cittadini del quartiere partecipano e sostengono l'iniziativa come possono. "Il biliardino che noi proponiamo al posto delle slot machine è un gioco, sociale e gratuito, mentre le slot inducono una dipendenza solitaria e che rovina", racconta la signora Angelina, di Libera Roma, intervistata dal Corriere della Sera.

Il business del gioco è enorme: nel 2012 in Italia sono stati giocati più di 80 miliardi di Euro, per un incasso netto da parte dello Stato di 8 miliardi. Ma i costi sociali legati a questo business non sono da meno: oltre 800.000 persone a rischio dipendenza (GAP, Gioco d’azzardo Patologico), famiglie distrutte, numerosi casi di suicidi per i troppi debiti, senza contare le infiltrazioni mafiose che riciclano denaro attraverso le sale Slot e i casi di usura sempre più in aumento.
E allora viva SlotMob, perchè "un bar senza slot ha più spazio per le persone".

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail