Giocattoli vintage: Big Jim, ve lo ricordate?

Un viaggio nella memoria: chi si ricorda del Big Jim? Francamente non ho mai capito perché Barbie gli preferisse Ken, guardate che marcantonio di pupazzo!

Big Jim

Chi si ricorda del Big Jim? Nella mia infanzia ho sempre pensato che il Big Jim e Ken si contendessero l'affetto della Barbie. E non capivo perché la Barbie gli preferisse Mr Perfettino Ken. Cioè, vuoi mettere col fascino del macho che ha sempre contraddistinto Big Jim? Ma da dove arriva Big Jim? Qual è la sua storia? Questo è un problema che da piccola non mi ponevo minimamente, ma che adesso è giusto che trovi una soluzione.

Big Jim: un'action figure dai mille volti

Big Jim nasce come una linea di giocattoli della Mattel. Venne prodotta dal 1972 al 1986, anche se in Italia arrivò solamente nel 1973. Fondamentalmente si tratta di un'action figure alta più o meno 25 centimetri, nata per opporsi ai G.I. Joe e diventata adesso un ambito oggetto da collezione. Beato chi ce l'ha il Big Jim!

Big Jim ha un corpo muscoloso e atletico, identico in tutte e quattro le versioni esistenti: abbiamo il Big Jim standard, usato poi anche per personaggi come il Big Josh; il Big Jim abbronzato, tipico del Big Jeff e del Dr. Steel; il Big Jack; il ig Jim orientale sfruttato per il Dr. Bushido e il Professor Ob. Rispetto al Ken, il corpo è suddiviso in sette parti, alcune delle quali mobili: la testa è di plastica mobile, la maggior parte delle versioni ha un movimemto snodabile orizzontale, solo la prima aveva anche quello verticale; il torace era di plastica rigida, così come mani (solo nel 1977 diventano prensili), gambe e piedi; le braccia sono di gomma morbida con tanto di anima in plastica per far gonfiare il bicipite; il bacino, opportunamtente coperto dagli slip di svariati colori; le gambe di plastica rigida, formate da tre parti indipendenti.

Ma non dimentichiamo la caratteristica tipica del Big Jim, quella per cui orde di bambini andavano pazzi: il pulsante sulla schiena che permetteva diversi movimenti del braccio destro, diversi a seconda del modello di Big Jim: poteva fare un colpo di karate, sparare un pugno o simulare anche lo sparo di una pistola. In alcuni casi la rotazione del braccio permetteva la rotazione della faccia nei personaggi dotati di più volti, ma in questo caso non c'era il pulsante sulla schiena. In Big Jim Capo Cannoniere, invece, il pulsante sulla schiena c'era, ma faceva calciare la gamba destra.

A differenza dei personaggi G.I. Joe, il Big Jim è sempre stato più snodabile e si presentava anche in versioni non militari: per esempio numerose erano le varianti sportive o dedicate alle arti marziali, esisteva la versione esploratore dello spazio, cowboy, spia...

Storia di Big Jim

La storia del Big Jim inizia nel 1972 quando la Mattel produce la bambola con due nomi differenti: il problema era che una ditta tedesca aveva i diritti commerciali del nome Big, ecco dunque che in Germania, Francia e Inghilterra inizialmente il Big Jim si chiama Mark Strong. Solo nel 1973 viene chiamato da tutti Big Jim.

Big Jim nelle sue avventure non era da solo: si accompagnava a Big Jack, afroamericano,; Big Josh, quello con la barba dipinta; Big Jeff, biondo. Suo avversario sarà il Dr. Steel, calvo, abile nelle arti marziali con tanto di drago tatuato sul petto che ogni tanto fa da villain e ogni tanto da alleato.

Nel 1975 arriva la squadra d'azione P.A.C.K., serie a parte caratterizzata per esempio dalla testa di lupo sulla fibbia delle cinture e su altri accessori. Ebbe particolare successo negli Stati Uniti dove ottenne anche un adattamento a fumetti. La banda è composta da Big Jim the Leader (anche in versione Gold Commander), il Dr. Steel, The Whip (quello con la frusta, con testa di Big Jeff, ma barba dipinta) e Warpath (nativo americano dotato di freccie).

Ma questo è solo l'inizio, saranno tantissime le serie prodotte in seguito a cui si aggiungeranno altri personaggi: Karl May (scout e indiani; una particolarità: in questa serie troviamo l'unico personaggio femminile dell'universo di Big Jim, ovvero Fresca Rugiada/Nscho-Tschi/India Apache, per la quale fu necessario utilizzare come base la mamma della linea La famiglia felice), Gli amici del West, i Pirati, una serie dedicata alla fantascienza, un'altra venne dedicata allo spionaggio con Big Jim 004.

Questo fino al 1986, quando la Mattel decide di chiudere la produzione per far posto ai Masters of the Universe. E ora sondaggione del giorno: la Barbie doveva stare con Ken o con Big Jim?

Foto | Freddycat1 - Freddycat1

  • shares
  • Mail