Machinarium, il gameplay con i disegni d'altri tempi è ora un'app

Arriva una nuova app con protagonista un piccolo robot che deve risolvere una serie di problemi e sviluppare strategie di sopravvivenza; fin qui tutto normale, a parte i disegni strepitosi che ricordano le atmosfere di Tim Burton.

Machinarium è un premiatissimo adventure game realizzato nel 2009 e con successive modifiche per adattarlo a tutti i dispositivi tecnologici, console portatili comprese (da febbraio 2013 è disponibile anche per Play Station Vita); la novità è che da oggi si può scaricare anche in formato app al prezzo di 4,49 euro. Per i sistemi di Apple lo potete trovare in questa pagina mentre per Android lo trovate (a 5 euro) su Google Play.

Il gioco, dai disegni fatti a mano, con incredibili ambientazioni che ricordano molto i mondi alla Wall E con evidenti suggestioni alla Tim Burton, è un'avvincente sfida di puzzle e quesiti da risolvere, spesso concatenati, per raggiungere l'obiettivo finale; il delizioso robottino protagonista, può mangiare gli oggetti per archiviarli nel proprio stomaco, e spesso e volentieri si trova a sistemare i macchinari più inconsueti e bizzarri. Va detto che lo stress in realtà è molto attutito dalla assenza di parlato, tutto si svolge come in un mega fumetto, con le comunicazioni animate che svolgono l'importante funzione di orientamento nei vari quadri. Altro elemento fondamentale di questo gioco, apprezzatissimo dagli utenti, è la colonna sonora; ne trovate ampi esempi su Youtube, in questa pagina potete iniziare a farvi un'idea se ancora non lo conoscete. Qui il primo trailer ufficiale (anno 2009) ancora oggi di grandissima ispirazione, soprattutto in zona Halloween...

  • shares
  • Mail