ToysBlog intervista il graphic designer Ivan Ricci: un viaggio kawaii alla scoperta dei suoi paper toys

ivan ricci

Oggi saliamo su un treno speciale insieme ad un giovane e creativo compagno di viaggio, Ivan Ricci, aka "Kawaii-style", graphic designer italiano che grazie alla sua originalità e ai suoi paper toys è riuscito a conquistare le pagine del noto volume "We Are Paper Toys". Con lui affronteremo un piacevole percorso alla scoperta dei suoi tanti personaggi, sicuramente ricorderete Monkey King, del suo amato universo di carta e del suo mondo fatto di passioni, colpi di fulmine e progetti. Tutti in carrozza... il treno è in partenza!

Parliamo subito del progetto a cui hai collaborato: “Smile Train x Haiti”. Ci illustri questa interessante iniziativa solidale legata al tuo paper toy?

Smile Train x Haiti è un progetto nato per offrire ai pazienti haitiani che devono sottoporsi ad interventi chirurgici ricostruttivi e di chirurgia maxillofacciale la possibilità di essere curati in un ambiente ospedaliero idoneo, organizzato, facilmente raggiungibile e con supporto psicologico fornito dagli specialisti della Fondazione Movimento Bambino.
Smile Train è una grande organizzazione umanitaria, e quando mi sono ritrovato a collaborare con loro ho avuto l'idea di realizzare questo simpatico paper toy che riprende la loro mascotte e vuole essere un regalo per chi visiterà il sito e magari deciderà di fare una donazione.

Quando e come è nata la tua passione per il mondo dei paper toys?

La passione per i paper toy è nata alcuni anni fa quando, per caso, mi sono ritrovato sul sito del famoso artista Shin Tanaka. È stato un colpo di fulmine, e così mi sono riproposto di creare qualcosa di simile anch'io. Ma le idee sono tante e, purtroppo, come spesso accade non c'è tempo a sufficienza per realizzarle tutte, così ho lasciato da parte il progetto. Poi, nel Dicembre 2008 sono venuto a conoscenza di un contest indetto dalla rivista "Bang Art" che prevedeva la personalizzazione di un modello creato dall'artista olandese Maarten Janssens. Così mi sono divertito a realizzare il mio primo custom, con il quale poi ho vinto il contest. Questa esperienza positiva mi ha spinto a continuare con la personalizzazione di altri template, fino al punto di arrivare a creare io stesso il mio primo paper toy, "Kikoo", che sarà il protagonista di una serie di custom ideati da vari artisti selezionati dallo staff di "Non Solo Kawaii".

Il personaggio creato a cui ti senti maggiormente legato?

Sicuramente è "Kuma-chan", l'orsetto.

Perché?

È il mio preferito perché ha un design semplice e indiscutibilmente kawaii! Poi è versatile ed è divertente da reinterpretare in svariati modi. Ad esempio da poco l'ho reso protagonista di alcune "ukiyo-è" che omaggiano l'artista giapponese Toshusai Sharaku.

I tuoi soggetti si ispirano allo stile “kawaii” a tal punto che nel 2004 nasce la linea “Kawaii-Style”. Quali sono gli artisti e i personaggi “cute” che ti stimolano per nuovi spunti creativi?

Takashi Murakami è sicuramente la fonte che ha ispirato in me l'interesse per il mondo kawaii. Per quanto riguarda la realizzazione vera e propria poi, l'ispirazione arriva più solitamente dalla realtà stessa, o meglio da una visione kawaii degli oggetti di uso comune che ci circondano.

Siamo su Toysblog quindi la domanda è d’obbligo: Qual è il giocattolo che porterai sempre nel cuore, a cui sei più legato?

Non ho un solo giocattolo preferito. Da piccolo mi piaceva molto giocare in particolar modo con i trenini e gli animali di plastica. Mi piaceva realizzare safari mischiando mammiferi e dinosauri (che inserivo anche nel presepe!) e giocare a “Kimba, il leone bianco”.

Ora abbiamo un piccolo giochino per te: "Chi butti nel pozzo"?
The Simpsons o I Griffin?
Entrambi!
Hello Kitty o Hello Spank?
Beh, qui si fa un po' più difficile. Diciamo che non amo molto i gatti e il colore rosa, mentre ho simpatia per i cani. A questo punto temo che nel pozzo ci finirà proprio la piccola Kitty!
Toys Story 3 o Shrek 4?
Shrek 4, insieme agli altri tre.
Vinyl Toys o Paper Toys?
Vinyl Toys. Non potrei mai gettare nel pozzo i Paper Toys, si bagnerebbero tutti!
Tokidoki o Charuca?
Mmmhh... credo nessuno dei due. Il primo mi piace molto per la varietà dei personaggi, mentre ammiro molto la seconda per l'estrema precisione tecnica.

Gli amanti dei paper toys e dell’universo kawaii come possono raggiungerti online?

Potete visitare il mio sito internet Kawaii-Style o il mio blog Kawaii-Mind per essere sempre aggiornati sui miei ultimi progetti.

Grazie Ivan per la tua disponibilità e simpatia. In bocca al lupo per i tuoi progetti lavorativi! Naturalmente ti aspettiamo su Toysblog con i tuoi nuovi e futuri personaggi kawaii!

[Foto Flickr Kawaii-Style]

© Ivan Ricci
© Ivan Ricci
© Ivan Ricci
© Ivan Ricci
Ivan Ricci Kawaii-style
Ivan Ricci Kawaii-style
© Ivan Ricci
© Ivan Ricci
© Ivan Ricci
Design by Ivan Ricci Based on Paper Monster template by KNGL
Design by Ivan Ricci Based on 3eyedbear template by Maarten Janssens
© Ivan Ricci
© Ivan Ricci
© Ivan Ricci

Vota l'articolo:
Nessun voto. Potresti essere tu il primo!  
  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE DONNA DI BLOGO