Yu-Gi-Oh: Resoconto Sneak Peek de L'Oscurità Brillante

Scritto da: -

The Shining Darkness

Il weekend del primo maggio si consuma all’insegna dei duelli tra giocatori di Yu-Gi-Oh! alle prese con la tanto attesa sessione di Sneak Peek indetta per celebrare la nuova espansione L’Oscurità Brillante (The Shining Darkness). In oltre cento locazioni si sono sfidati infatti, a suon di evocazioni e magie, una moltitudine di fan del celebre gioco di carte collezionabili targato Konami.

La formula del torneo esce dagli schemi e riprende la concezione di sealed deck: vengono consegnate dal negoziante cinque bustine sigillate della nuova espansione e da quelle 45 carte deve essere assemblato un mazzo di almeno venti unità, senza preoccuparsi del limite dettato dal regolamento delle tre carte uguali.

Il bilanciamento fortuna e abilità non viene quindi intaccato dal momento in cui l’atto dello sbustamento si trasforma nel vero e proprio momento fatidico della gara e trovare i mostri più potenti o aventi effetti particolari diventa prioritario rispetto al vedere carte ultrarare ma impossibili da utilizzare: trovare ad esempio il Perfect Declarer, mostro rituale con Atk 1800 e Def 2800 senza però avere in mano la magia per evocarlo significa aver reso vano il colpo di fortuna legato al ritrovamento della creatura, oppure non sbustare nemmeno un Synchro e avere per le mani una decina di tuner.

In uno Sneak Peek avere in mano piccole combo significa portare a casa la vittoria, come nel caso delle creature di tipo Tuono Fuel-Cell Batteryman, Batteryman Triple-A, Elecgiraffe ,Elecfox e Elecpecker, di per sè creature difficili da inserire in un deck ma grazie alla magia Elecube in grado di regalare 1000 punti di attacco permanentemente a un mostro Tuono, in un evento Sneak Peek diventa una tattica quasi imbattibile.

Strategie semplici da attuare e l’evocazione di mostri “ciccioni” quindi diventa il vero segreto per trionfare in uno Sneak Peek e L’Oscurità Brillante non ha fatto eccezioni. Tentare manovre arzigogolate significa rimanere a campo scoperto in balia dei mostri dell’avversario, testimone una situazione di gioco in cui un giocatore riesce a pompare i suoi mostri, sfruttando la magia rapida Shining Absorb, fino a fare un danno di 3900 al proprio avversario. Se la sorte dell’incontro sembra segnata a ribaltare il tutto basta avere in mano Gust The Adverse e evocarlo specialmente con conseguente tributo per calare sul campo Memory Crush King, Atk 2000, un paio di turni e il gioco è fatto.

Il torneo sealed possiede una verve particolare e sfruttando questa formula molti duellanti alle prime armi possono cominciare a farsi le ossa senza essere obbligati a montare mazzi particolarmente competitivi oppure essere strateghi nati anche se, ogni duellante sogna di arrivare fino alle Finali Mondiali con il proprio sudato e amato deck.

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 2 voti.