"Father and Son", il videogame del Museo Archeologico di Napoli

La lettera di un padre al figlio, un giallo che diventa un videogame, in cui il vero protagonista è il Museo archeologico di Napoli - MANN.

“Father and Son” è una iniziativa senza precedenti per un museo archeologico, realizzata proprio per attirare i giovani ed appassionarli all’archeologia. L'idea è del professor Ludovico Solima che ha pensato di legare il museo a un videogame, realizzato da Fabio Viola e disegnato dall’illustratore inglese Sean Wenham. Il videogame, a due dimensioni e a scorrimento laterale, propone al giocatore di calarsi nei panni di un figlio che riceve una lettera dal padre archeologo che, prima di morire, vuole far conoscere al figlio il suo lavoro.

Disponibile da marzo 2017, il videogame sarà scaricabile dal sito, con un 'app. Un viaggio che parte da Napoli e attraversa tanti periodi storici, dall’Egitto ai giorni nostri, passando per i Borboni.

2215587_sun-jpg-pagespeed-ce_-bfeeqs0n9d.jpg

  • shares
  • +1
  • Mail