Milan Games Week 2016: i videogame made in Italy

Chi l’ha detto che i videogiochi arrivano solo dal Giappone e dagli States: sempre più i videogame parlano italiano.

Ne sono una dimostrazione i lavori dei video game developper presentati alla Milan Games Week, che si è conclusa qualche giorno fa a Milano, dove un'intera area della manifestazione era dedicata alla produzione nostrana di giochi.

Realtà virtuale, realtà aumentata, giochi platform, giochi d'azione, puzzle. c'è di tutto in vetrina all'evento milanese nell'area indie dedicata all'Italia. Tra questi anche “Milanoir”, un adventure in stile Pixel, un gioco ispirato ai film poliziotteschi anni Settanta milanesi. E' un gioco action sparatutto, ambientato a Milano e in cui il protagonista deve compiere delle malefatte per la malavita.

Si passa da giochi "punta e clicca" illustrati e animati a mano, come "Detective Gallo", fino a quelli di realtà virtuale, come "Runes: The forgotten paths", sviluppati con le tecnologie più evolute. Che evidentemente non sono solo appannaggio degli sviluppatori giapponesi.

LONDON - APRIL 29: A young man plays Grand Theft Auto IV on the game's day of release on April 29, 2008 in London, England. The game designed for the Playstation 3 was in high demand and sold out in stores across London during its first day of sale. (Photo by Cate Gillon/Getty Images)

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail