My Little Pony, una campagna crowdfunding per un picchiaduro

Tutti conoscono My Little Pony, la linea di pony  giocattolo prodotti negli anni Ottanta dalla Hasbro. Dalla stessa linea, nel 2010, è stata lanciata My Little Pony - L'amicizia è magica (My Little Pony: Friendship Is Magic), una serie animata con protagonisti i mini pony colorati.

Da questa serie tv nel 2013 venne pubblicato in Rete un videogame beat 'em up, in italiano "picchiaduro", ispirato al celebre cartone animato, dal titolo ironico "My Little Pony: Fighting is Magic". I ricavati di questo gioco sarebbero andati alla ricerca contro il cancro, tuttavia il progetto non è mai partito a causa del niet della Hasbro che ne detiene i diritti.

Così Lauren Faust, la creatrice di My Little Pony: Friendship is Magic, non appena saputa la notizia si è unita alla battaglia del team di Mane6 per sviluppare un picchiaduro con lo stile della famosa serie animata, chiamato Them's Fightin' Herds. L'illustratrice ha creato dei nuovi personaggi disegnati apposta per l'occasione, anche per non incappare in nuove azioni legali da parte di Hasbro.

Affinchè venga sviluppato, è stata lanciata una campagna di crowdfunding: scopo della missione è raggiungere 436 mila dollari. Una bella cifra, ma il team non si spaventa: in pochi giorni infatti circa 2 mila persone hanno finanziato il progetto con oltre 100mila dollari. Termine massimo per raggiungere il budget: aprile 2017.

my-little-pony-games.jpg

  • shares
  • Mail