Giochi da tavolo, Warhammer 40.000: gli Dei del Caos

Qualche generalità sugli Dei del Caos del gioco da tavolo Warhammer 40.000.

Warhammer 40k Warp

Warhammer 40.000 - Avevamo accennato già in precedenza a quali fossero le principali divinità del gioco da tavolo Warhammer Battle Fantasy: oggi andiamo a vedere qualche generalità sugli Dei del Caos, salvo poi andare a parlare più approfonditamente di ciascuno di loro in articoli appositi. Gli Dei del Caos vivono nel Warp o Immaterium o Reame del Chaos, una specie di mondo parallelo a quello reale. Tutto il Warp è controllato dagli Dei del Caos: costoro sono in grado di corrompere anche le persone maggiormenti inclini al Bene (si parla di corruzione sia fisica che spirituale). Ricordiamo che le divinità sono le medesime in entrambe le ambientazioni di Warhammer, anche se poi alcuni effetti secondari sono stati modificati.

Warhammer 40.000: chi sono gli Dei del Caos?

Gli Dei del Caos sono noti anche come Dei Oscuri o Rovinosi Poteri. Sono esseri potenti che cercano in tutti i modi di conquistare e distruggere il regno dei mortali. Per fare ciò corrompono dei seguaci, promettendo loro ogni genere di dono. Sono egoisti e vanitosi. Ci sono parecchi Dei del Caos, ma quattro sono i più potenti:


  • Khorne: è il dio dell'odio, del sangue, della rabbia, della guerra e delle stragi
  • Nurgle: è il dio della decadenza, della distruzione e della pestilenza
  • Slaanesh: è il dio dei vizi, dell'eccesso e del piacere
  • Tzeentch: è il dio del cambiamento, della manipolazione, della stregoneria e della magia

Oltre a cercare di conquistare il regno dei mortali, questi dei combattono spesso anche fra di loro. Khorne si oppone a Slaanesh: l'azione e la morte contro la ricerca del piacere. Nurgle si oppone a Tzeentch: il tempo e la decadenza contro l'evoluzione e il cambiamento. Gli adepti più fedeli diventano i portatori del marchio del dio, cosa che conferisce loro particolari benefici.

Per esempio gli Space Marine del Caos che adorano Nurgle sono così infetti da malattie che il loro corpo è diventato resistente al dolore e alle ferite. I seguaci di Khorne, invece, sono guerrieri pazzi e incontrollabili. Più i seguaci sono fedeli, più le ricompense sono alte. Peccato che a volte queste ricompense siano rappresentante da terribili mutazioni fisiche. Questi doni vengono considerati eresie. Se si accumulano un numero notevole di doni, ecco che il seguace in questione diventa un Principe Demone, cosa che in pratica è accaduta a quasi tutti i Primarchi passati al servizio del Caos.

  • shares
  • Mail