Camilla, la bambola vintage con il passaporto

Vi ricordate di Camilla, la bambola vintage con il passaporto? Andiamo a vedere la sua storia.

Camilla

Camilla, la bambola con il passaporto - Questa ce l'avevo pure io, proprio la variante con il vestito che vedete nella foto. Siamo parlando della bambola vintage Camilla, quella con il passaporto e realizzata dalla ditta Sebino. All'epoca c'era forte rivalità fra Camilla e le bambole sotto il cavolo, le Cabbage Patch Kits. Per qualche motivo che dovrei chiedere ai miei genitori, optarono per regalare a me e mia sorella Camilla. Alta sui cinquanta centimetri, ne esistevano anche una versione da trenta centimetri e rotti e delle versioni mini in PVC: di queste avevo quella bionda e sorridente con il passaporto e quella con capelli rosa e camicia da note lunga verde.

Camilla, la bambola con il passaporto dal sapore vintage

La particolarità di Camilla è che aveva i capelli di lana colorati, rosa antico, biondi,castani, rossi o neri. Il corpo era morbido morbido, mentre viso paffutello (diciamocelo, con guance da criceto), braccia e gambe erano in PVC. Altra peculiarità, abbastanza innovativa per una bambola degli anni Ottanta: avevamo una Camilla per ogni Paese, quindi c'era la Camilla indiana, la Camilla europea, la Camilla asiatica, la Camilla africana e via dicendo.

Inoltre variavano anche i vestiti, la mia aveva proprio quello della foto, quindi rosa con gli animali e l'avevo chiamata... Camilla. Ok, da piccole io e mia sorella non brillavamo per nomi originali delle bambole. Altra particolarità: la ditta italiana Sebino per sottolineare la sua filosofia di produzione, come slogan aveva scelto "Una bambola italiana per tutti i bambini del mondo". Ecco dunque spiegato perché Camilla veniva venduta corredata di passaporto.

Passaporto che nel mio caso deve essere durato meno di cinque secondi perché non me lo ricordo assolutamente, deve essere sparito in men che non si dica. Il passaporto era contenuto in una borsettina ed era personalizzabile, quindi volendo (se non lo si perdeva prima) si poteva appiccicare la nostra foto e completarlo con i nostri dati. Oppure lo si poteva usare per comunicare con gli altri bambini. Nella mia camerette Camilla era la miglior amica di Spumone, anche se mentre Spumone incarnava la bambina un po' maschiaccio, Camilla era la bambina più studiosa e seria, talvolta un po' snob.

Via | eBay

  • shares
  • Mail