Pisolone, il gioco-sacco a pelo-peluche vintage della Giochi Preziosi

Difficile catalogare Pisolone della Giochi Preziosi: era un gioco? Era un sacco a pelo? Era un peluche? Forse era tutte e tre le cose insieme.

Ecco un mito della mia infanzia, qualcosa che insieme al Galeone della Lego e alla casa delle Barbie con ascensore non ho mai avuto: il mitico Pisolone della Giochi Preziosi. La nostra rubrica dedicata ai giocattoli vintage oggi si occuperò del primo Pisolone, gioco? Letto? Peluche? Sacco a pelo? Incubo per ogni madre? Ebbene sì, perché se agli occhi di un bambino può apparire affascinante dormire in questa sorta di sacco a pelo a forma di peluche gigante, doveva essere un vero e proprio incubo per le madri: scomodissimo da infilare a letto e da lavare, poco pratico, pesante e sempre impolverato.

Pisolone, il gioco vintage della Giochi Preziosi


Pisolone Giochi Preziosi

Soprattutto per chi aveva dei figli allergici, il Pisolone della Giochi Preziosi doveva essere l'arci nemico per eccellenza. Eppure mi ricordo che i bambini impazzivano per questo sacco a pelo. Se non ricordo male il primissimo Pisolone era a forma di coniglio grigio, con tanto di orecchie lunghe che ti cascavano addosso mentre dormivi.

Visto il successo del Pisolone coniglio, ecco che successivamente della famiglia entrò a far parte anche un cane di color beige. Poi arrivò l'evoluzione con personaggi famosi, quindi spazio al Pisolone Topo Gigio, al Pisolone Puffo e al Pisolone Winnie the Pooh. Ma perché ebbe tanto successo? Beh, dal punto di vista dei bambini è facile intuirlo: dormire in un sacco a pelo a forma di peluche è l'equivalente in scala molto più grande di dormire abbracciati al proprio peluche preferito per scacciare gli incubi notturni. Anzi, di solito abbracci il peluche, qui è il peluche che abbraccia te.

Dal punto di vista pratico, però, il Pisolone non era poi così comodo. Al di là del fatto che dormire con un sacco a pelo in casa è forse un'idea ridondante, diciamo che per chi rifà i letti e deve lavarlo era un bell'impegno (anche economico, non era proprio regaalto). Oltre al fatto che come tutti i giocattoli estremamente pubblicizzati rischiava poi di essere una meteora ingombrante poi da togliere di mezzo. Obiettivamente, tolto l'entusiasmo iniziale di dormirci dentro, poi di giocarci durante il giorno neanche a parlarne: vuoi mica giocare con gli abiti che usi fuori e con le scarpe sporche con il sacco a pelo con cui poi dormi di notte?

Ultima considerazione: il jingle dello spot pubblicitario di Pisolone era qualcosa di micidiale, ti rimaneva in testa come un mantra e il guaio è che te lo ricordi anche a distanza di anni. Eccolo il testo:

Pisolone Pisolone
Per un dolce sonnellino
Per guardare la TV
Per dormir con un amico
Ecco il caldo Pisolone
Lui ti accoglie e ti rilassa
Pisolone sta con te!

Pisolone dormiglione,
Pisolone mattacchione,
Pisolone cucciolone,
Pisolone

Foto | Screenshot dal video

  • shares
  • Mail