Giochi da tavolo: Warhammer 40.000, miniature e collezionismo

Oggi andremo a parlare in generale di miniature e collezionismo nel gioco da tavolo Warhammer 40.000... e anche di come sostituire le miniature.

Esattamente come abbiamo fatto per Warhammer Battle Fantasy, adesso andremo a parlare di miniature e collezionismo nel gioco da tavolo Warhammer 40.000. Abbiamo già visto come si gioca e cosa si intenda per campagna, quindi abbiamo appreso che per poter giocare a Warhammer 40.000 ci servono le relative miniature. Anzi, pensate che ci sono persone che non giocano partite o campagne, ma si limitano semplicemente a collezionare le miniature. Di base partite dal presupposto che se volete realizzare eserciti sempre più potenti dovrete spendere parecchi soldi.

Miniature e collezionismo in Warhammer 40.000


Warhammer 40000 miniature

Personalizzare le miniature e l'esercito costa ed è una spesa costante, soprattutto se entrate poi nel circuito dei tornei e delle campagne. Oltre che per le miniature spenderete soldi in manuali, dadi, misuratori e tutto ciò che vi servirà per diventare l'esercito più potenti, ivi inclusi colori, pennelli ed attrezzature da modellismo.

Questo perché sia che cominciate dal set base che dal contingente della vostra armata (quindi senza manuali e dadi), dovrete poi per forza rinforzare le schiere del vostro esercito per poter vincere. Inoltre il costo dei set varia parecchio a seconda del contenuto: accanto ai boxed set ci sono poi i blister aggiuntivi, perché non pensiate che i set di base vi possano fornire tutto ciò di cui avete bisogno.

Le miniature vengono assemblate e dipinte a mano dai giocatori: nei vari codex trovate degli schemi di colori già impostati, ma i giocatori vengono comunque incoraggiati a creare i propri schemi. Potrete anche modificare miniature e veicoli utilizzando pezzi provenienti da altri kit o creandoli da zero. Ci sono particolari tornei o eventi che si basano proprio su queste modifiche personali.

Oltre alle miniature dovrete creare anche il terreno di gioco: è vero che la Games Workshop vi propone dei kit già pronti, ma niente è meglio della fantasia dei giocatori che possono usare qualsiasi materiale per costruire il loro personalissimo terreno di gioco. Ma come fare se non si hanno i soldi per comprare tutte le miniature indispensabili per la propria armata? Ecco che nelle partite fra amici, previo accordo, è possibile sostituire le miniature con vecchi modelli della Games Workshop, ma anche con elementi Lego. Ovviamente queste sostituzioni non sono assolutamente accettate nei tornei ufficiali, dove bisogna per forza giocare con pezzi originali (a meno che non ci si metta d'accordo con l'avversario).

Foto | Ermwhat

  • shares
  • Mail