Giochi da tavolo: Warhammer 40.000, come si gioca e campagne

Continuiamo il nostro viaggio alla scoperta del gioco da tavolo Warhammer 40.000, oggi andiamo a vedere come si gioca e le campagne.

Dunque, dopo aver parlato della storia e delle origini di Warhammer 40.000, oggi è tempo di andare a vedere qualcosa di più su come si gioca. Ovviamente qui non faremo un elenco dettagliato delle regole dei manuali di gioco, considerate che ci sono diverse versioni e diversi manuali, oltre a liste di regole che i giocatori possono concordare fra di loro prima dell'inizio di una campagna. Qui andremo a vedere brevemente come si svolge una campagna in Warhammer 40.000 e in che cosa consiste il gioco, se poi volete approfondire ci sono sempre i manuali a cui fare riferimento.

Come si gioca a Warhammer 40.000?


Warhammer 40000 gioco

Esattamente come visto in Warhammer Battle Fantasy, anche in Warhammer 40.000 i giocatori devono assemblare la loro armata, solo che nel primo era di matrice fantasy, qui è di natura sci-fi. Le armate sono composte da miniature di metallo, plastica e resina: ogni giocatore deve colorarle e personalizzarle. Le armate vengono composte in base a precise regole che trovate nei regolamenti di Warhammer 40.000 e nei vari Codex, ovvero volumetti di regole specifiche per ogni singola armata.

Per creare un'armata si utilizza un sistema a punti, il cui punteggio varia a seconda del potenziali sul campo di battaglia. Prima di cominciare la partita vera e propria i giocatori devono accordarsi su quanti punti useranno come tetto massimo per la loro armata (onde evitare di avere armate imbattibili e improbabili) e ciascuno di loro dovrà creare un'armata in modo da non superare il valore massimo, sfruttando le armature in loro possesso.

La durata di una partita è molto variabile, dipende dalle dimensioni degli eserciti utilizzati e dall'abilità dei giocatori: per armate piccole può durare anche solo una mezz'ora, mentre si parla di ore nelle campagne più complesse. Come già visto in Warhammer Battle Fantasy, anche qui il gioco è diviso in turni: ad ogni turno il giocatore deve scegliere azioni specifiche per tutte le sue unità, mentre i dadi vengono utilizzati per stabilire il risultato di queste azioni. Le azioni possono essere rappresentate da un movimento di truppa, da un assalto, dall'utilizzo di poter speciali.

Prima di iniziare la battaglia, poi, si decide lo Scenario, ovvero un'insieme di regole supplementari o condizioni di vittoria. Esistono sei tipi differenti di missioni, in cinque dovrete conquistare degli obiettivi, una invece è un massacro indiscriminato del nemico: vince chi distrugge più unità dell'avversario.

Più Scenari messi insieme costituiscono una Campagna, qui ci possono essere più giocatori a combattere fra di loro. In questo caso si possono stabilire delle regole particolari. Sta poi ai giocatori prima di ogni partita stabilire se usare le regole tradizionali o inventarne di loro.

Foto | Jon_a_Ross

  • shares
  • Mail