Giochi da tavolo: HeroQuest, come si gioca e regole

Che ne dite se oggi andiamo a parlare di giochi da tavolo, nello specifico dello storico HeroQuest, andando a dare uno sguardo a come si gioca e alle regole?

Che ne dite se oggi andiamo a parlare di un gioco da tavolo che ha fatto la storia di questa categoria? Stiamo parlando del mitico HeroQuest, che talvolta troverete scritto anche come Hero Quest e talvolta abbreviato in HQ. Si tratta di un gioco da tavolo di ambientazione fantasy, realizzato dalla Milton Bradley Company e dalla Games Workshop, che possiamo tranquillamente inserire nell'ambientazione Warhammer Fantasy. In questo articolo andremo a parlare brevemente di come si gioca, fermo restando che si tratta di un post dedicato ai neofiti, ovvero a coloro che si avvicinano al gioco per la prima volta. Se ci fossero dei giocatori esperti che vogliono condividere la loro esperienza di gioco e dare qualche consiglio, sono benvenuti nei Commenti.

HeroQuest: regole e come si gioca


Heroquest

Ricordiamo che la prima edizione di HeroQuest risale al 1989, anche se nel 2005 ci fu un nuovo interesse per questo gioco da tavolo. Ma di cosa parla questo gioco? E come si gioca? Ovviamente il regolamento di gioco completo lo trovate nel manuale, ma in linea generale sappiate che il mago Mentor vi convocherà per proporvi una missione difficile nel regno dell'oscurità, con mostri e non morti che cercheranno di farvi fuori continuamente. Ma Mentor vi proteggerà... beh, ogni tanto almeno.

Come avrete intuito, HeroQuest è un tradizionale gioco di esplorazione e combattimento, la cui ambientazione è un dungeon. Quest'ultimo è modulare: in pratica vi viene fornita una base che riporta una serie di stanza e corridoi, ma potrete personalizzarla collocando a vostro piacere porte e mobili, in modo da fornirvi una base di esplorazione variabile.

In questo dungeon il Master posiziona i mostri man mano che verranno scoperti (o man mano che voi verrete scoperti). A HeroQuest si gioca da un minimo di 1 a un massimo di 4 giocatori, ognuno ha la sua scheda con riportate caratteristiche e abilità:


  • Barbaro: omone massiccio e nerboruto, avete presente il tipico Conan con spadone e gonnellino?
  • Elfo: dai candidi capelli
  • Mago: diciamo solo che è assai variopinto
  • Nano: tradizionale nano dotato di ascia enorme

Vi ricorda un gioco di ruolo? Beh, sì, ma in versione molto easy. Anche qui abbiamo un Master, uno dei quattro giocatori deve gestire anche i Png e le quest, posizionando mostri, trappole e tesori (il Master può sfruttare le quest prestabilite del gioco o crearne di nuove); i personaggi possono evolversi, grazie a oggetti magici, armi che potrete conservare da un'avventura all'altra.

Una partita di HeroQuest si svolge a turni. La prima mossa spetta al giocatore alla sinistra del Master, poi si prosegue in senso orario e solo per ultimo giocherà il Master. Durante il turno, si potrà scegliere se muoversi o combattere, starà a voi scegliere l'ordine. Il movimento viene determinato da un d6, mentre per il combattimento si usano gli speciali dadi in dotazione, con i teschi per i punti danno e con gli scudi per parare. Potrete anche scegliere se esplorare, aprire porte, cercare trappole e tesori, insomma, tutto il repertorio dei classici giochi di ruolo, ma senza tutte le difficoltà e complessità dei GdR.

Foto | Heroquest

  • shares
  • Mail